Browsing All posts tagged under »Alonso Quijano«

La solitudine di Alonso Quijano – 21 maggio 1977

agosto 10, 2010 da

0

21 maggio 1977, Insonnia Ah! Quanta presunzione! Mantenere un tono, una musica! Tredici giorni di solitudine. Ingabbiato per mia volontà. (È notte e non ne provo sollievo). Tredici giorni. Ripetere per ricordare. Tredici. È un numero. Ogni numero compie, giustifica, ma anche disintegra, avvilisce. Tredici giorni di inverosimile beatitudine. Forse è questo distaccarsi che dà […]

La solitudine di Alonso Quijano – 20 maggio 1977

agosto 10, 2010 da

0

20 maggio 1977 Abbiamo creduto nei silenzi, mai nella resa. È stato infangato il nostro nome, perché gli stracci che indossiamo sono più importanti delle idee. Perché noi rappresentiamo – ed è cosa appurata che apparire è più vero di essere. – Ma le idee, signori, nessuno ce le porterà via, non è così? – […]

La solitudine di Alonso Quijano -14 maggio 1977

maggio 24, 2010 da

0

14 maggio 1977, La rivoluzione è un atto di violenza (Mao) (mattina) La vanità di questo secolo è superiore alla potenza dei sogni! Avete inteso? Il vuoto, La nausea, il Disprezzo. La Lettera Maiuscola. Avete inteso? La Vanità! Santificate il Vuoto. Lustrate i suoi ciondoli di tristezza e suicidio. Amate il Vuoto, desideratelo. È tutto […]

La solitudine di Alonso Quijano – 8 maggio 1977

maggio 13, 2010 da

2

Diario 8 maggio 1977 A casa. Solo. Nelle stanze al piano inferiore il rumore di chi vive, il respiro di chi fuma. Io sono Alonso Quijano, poeta misantropo. Mi sono rinchiuso volontariamente dentro me stesso e questa camera è la mia anafora. Ogni guscio che ci costruiamo è un’anafora, una ripetizione del gesto di vivere, […]