Browsing All Posts filed under »Cinema«

CINEMUNA | Antonio Bassolino in “Saw V”

settembre 6, 2010 di

0

Germania 1989. Subito dopo la disgraziata caduta del muro di Berlino e, assieme, del comunismo, un giovane capomastro di origini campane s’impone a sorpresa nella disperata gara d’appalti per ricostruire il muro. Questo è il fondo a cui il regista torna più volte con un uso accecante del flash back, quasi a voler spiegare i […]

CINEMUNA | S.B. in “Ultimatum alla terra”

agosto 10, 2010 di

0

Quando lo schermo è interamente occupato da un water incrostato di merda in un fast food di Toronto non c’è nulla che lasci presagire ciò che di lì a poco sta per accadere. Ma poi ecco che dal piscio ti spunta l’alieno. Il problema, che poi per la tenuta del film è il vero toccasana, […]

CINEMUNA | Joseph Ratzinger in “Come Dio comanda”

agosto 10, 2010 di

0

Il vecchio dilemma sul reale potere di Cesare, burbero nobilotto locale dalle finanze mal ridotte, in una provincia eccitata dalla propaganda reazionaria di Risto, un giovane e barbuto comunistello rom. Questo lo scenario in cui agisce Giuseppe – soprannominato dagli amici “ben detto” perché ha quasi sempre ragione, e quando non la ha sa a […]

Into The Wild

luglio 29, 2010 di

1

“Into The Wild” non è solo il miglior film che Sean Penn abbia diretto, ma forse il migliore che egli abbia mai visto, bello, talmente bello che non dovrebbe vincere nemmeno un oscar.   La storia è tratta dal romanzo di Jon Krakauer “Nelle Terre Estreme”, ispirato alla reale e tragica avventura on the road […]

Harvey Milk, o ogni minoranza

luglio 29, 2010 di

0

Harvey Milk, eletto nel 1977 supervisor (consigliere comunale) a San Francisco, è stato il primo gay dichiarato a raggiungere e occupare una carica istituzionale del paese che oggi ha il primo nero alla white house.   Gus Van Sant si ritrae. Nasconde le vibrazioni algide del suo occhio di “Paranoid Park” ed “Elephant” per focalizzare […]

Inland Empire

luglio 28, 2010 di

1

Ripropongo ciò che ho scritto sull’ultimo di Lynch molti mesi fa. Ieri ho rivisto il film. Nella recensione per Libmagazine c’era un mondo, fra i vari, che mi pareva più attendibile. Oggi almeno altri due sono attendibili e fumosi quanto quello. Il punto è che al contrario di Mulholland e Lost Highways, dove i salti […]

Il vortice della vita non è così asciutto

luglio 28, 2010 di

0

“La signora della porta accanto” (1981), penultimo film di Truffaut, è la narrazione in linea della passione di due ex-amanti che il fato vuole vicini di casa ad anni di distanza dalla conclusione della loro unione, proprio ora che ciascuno è felicemente sposato. Non è né un thriller né una semplice storia d’amore. Lo chiamiamo […]